Prestiti senza busta paga e stipendio

Può capitare di trovarsi nella situazione di dover chiedere prestiti senza busta paga e stipendio e questo potrebbe rappresentare un ostacolo per la concessione di prestiti da parte delle banche.

Le garanzie richieste dalle banche

Le banche cercano di tutelarsi di fronte ad eventuali insolvenze. Per questa ragione vengono richieste varie forme di garanzia ed il primo requisito fondamentale è la presenza della busta paga se si tratta di un lavoratore dipendente, della dichiarazione dei redditi se invece è un lavoratore autonomo o della pensione. Se tali garanzie non ci sono allora potrebbe risultare difficile ottenere un prestito e l’unica alternativa è quella di proporre altre forme di garanzia:

  • avere un garante
  • una rendita finanziaria
  • le cambiali
  • un immobile in affitto
  • un eventuale assegno di mantenimento.

La responsabilità del garante

Fra le soluzioni più efficaci, qualora se ne avesse la possibilità è coinvolgere un garante, vale a dire di una terza persona che si impegna al pagamento delle rate dovute in caso di inadempimento del debitore principale, difatti, la banca può richiedere il saldo del prestito ad entrambi che hanno le medesime responsabilità.

La presenza di una seconda persona fa ridurre il rischio e facilita la banca a concedere il prestito come per esempio, la fidejussione, che può essere con beneficio d’escussione o distinta in solidale. Nel caso sia con beneficio di escussione, il creditore può richiedere al garante la somma da saldare e non pagata, ma soltanto se il debitore si trova nella condizione di non poter effettivamente pagare la rata. Viceversa se è distinta in solidale, il garante è responsabile alla pari del debitore e il creditore può rivalersi su uno di loro indifferentemente.

Requisiti del garante

Il garante deve avere degli specifici requisiti che si riflette in:

  • una situazione economica solida;
  • avere un reddito fisso e buono;
  • un buon contratto di lavoro ed anche una buona anzianità lavorativa;
  • la cittadinanza italiana.

Se non sono presenti tali requisiti, il finanziamento può essere concesso solo in specifiche situazioni, quali la richiesta di una cifra inferiore a 15.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *