I conti deposito di Rendimax

In un panorama finanziario che non riesce più ad offrire rendimenti consistenti per i risparmiatori, imbattersi in conti deposito in grado di proporre oggi tassi di interesse superiori al 2% è un evento raro: l’effetto delle politiche monetarie, combinato con la deflazione e le sofferenze bancarie, non consente agli utenti di accedere a prodotti con i quale realizzare profitti tali da giustificare l’investimento. I prodotti di Rendimax dedicati al deposito costituiscono quindi una piccola boccata d’ossigeno per chiunque intenda far fruttare delle somme di denaro, anche nel breve o medio termine. Vediamo qui di seguito il perché.

Rendimax si distingue per offrire non solo tassi d’interesse superiori alla media attuale, ma anche per associare i suoi conti deposito a soluzioni particolarmente flessibili, con le quali è possibile accedere ai rendimenti anche in maniera anticipata. Con il conto “First” si possono infatti ritirare in anticipo gli interessi maturati su somme di importo minimo di 1000 euro, con un tasso d’interesse dell’1% lordo al primo mese, che sale fino ad un massimo di 1,8% se il capitale viene vincolato per 2 anni. Scegliendo invece la formula “Top”, caratterizzata dalla liquidazione posticipate degli importi maturati, si potrà beneficiare di un tasso d’interesse massimo di 2,60% lordi per vincoli di 5 anni.

Sono anche disponibili conti deposito vincolati a 3 e 4 anni, con dei rendimenti rispettivamente del 2,15% e 2,30% lordi, ai quali non devono essere aggiunte spese dell’imposta di bollo, che verranno coperte dalla banca. Selezionando questa opzione, si potranno ritirare gli interessi ad ogni trimestre: ipotizzando di depositare 10 mila euro con la formula più proficua, ossia il conto Top vincolato a 5 anni, ogni anno si potranno ritirare 961 euro in quattro frazionamenti nell’arco dei 12 mesi, in virtù di un tasso netto dell’1,92%. Nel sito di Rendimax sarà possibile calcolare rapidamente i potenziali rendimenti associati ad ogni soluzione (sia vincolata che libera, optando per i conti “Like” e “Libero”), impostando l’entità della somma che si intende versare e la durata del deposito. Sempre nel sito, si troveranno anche i dettagli circa i conti deposito qui illustrati, oltre ai contatti per richiedere assistenza dalla banca.

Per maggiori info: http://www.ilmigliorcontodeposito.com/rendimax/